Šemec (Precenico / Prečnik)

Là, in un fascinoso ambiente sospeso tra campi ubertosi e le selvagge pendici delle prime propaggini del complesso del San Leonardo, un ambiente che non tutti sanno apprezzare, neanche nella nostra redazione; là, dicevo, nel paese di Precenico, frazione Precenico superiore, vi è una solitaria osmiza, aperta un paio di settimane tra dicembre e gennaio e a volte in primavera.
P1000292
Il locale è parzialmente seminterrato, con un interno accogliente seppure un po’ spoglio, dominato da pannelli di legno, il materiale della natura indomita, e da tavolini di ferro, il materiale dell’aratro che traccia il solco. L’offerta comprende quattro o cinque affettati e formaggio, a prezzi medi. Il servizio è molto rapido, anche se il vassoietto di cartone con le sue connotazioni di usa e getta non ispira certo simpatia. Il contenuto del vassoietto stesso, comunque, è di qualità superiore alla media; prosciutto e salame in particolare sono ricchi, onesti e gustosi, e raccomandiamo caldamente anche il resto (pancetta, ossocollo, formaggio, prosciutto arrosto con cren quando c’è). Enologicamente parlando, sono disponibili tre o quattro vini, tra cui uno chardonnay barricato servito in calicetti e un terrano discreto. Il tutto, pur non trascendendo il livello di un’osmiza media, è eminentemente soddisfacente e dispiace che l’apertura annuale sia così ridotta, considerato che il bell’esterno ha molto potenziale per una consistente apertura maggiolina.

Vivande: ****
Vino: ***
Ambiente: ***
Servizio: ****

Published in: on gennaio 9, 2010 at 6:41 pm  Lascia un commento