Calendario Malchina 2014

IMG_20140220_213615

Ecco con parecchio ritardo, ma in compenso una prospettiva degna del Mantegna, il calendario delle osmize di Malchina per il 2014

Published in: on febbraio 20, 2014 at 10:07 pm  Lascia un commento  

Gruden (Samatorza / Samatorca)

E arriviamo finalmente all’osmiza Gruden, che pur essendo aperta fin dal 1983 era riuscita finora a eludere la recensione di Frascheprivateosmize. In parte questo è indubbiamente dovuto all’apertura in bassa stagione, a febbraio, e a volte in settembre, oltre che nelle manifestazioni in cui aprono più osmize alla volta. In ogni caso, l’osmiza si trova nel settore orientale di Samatorza, e si presenta con un imponente arco nello stile tradizionale carsico, aperto sulla strada. All’interno, un ampio cortile di pietra e un portico, che potrebbe forse beneficiare di un po’ di verde, e infine la parte interna dell’osmiza, dove ci siamo recati.
P1000295
L’interno è bello è curato, con caminetto, luci discrete, legno, fiori secchi e uno spirito art nouveau molto allettante. L’offerta è molto ampia, e comprende a volte rarità come l’ombolo arrosto, e sia il salame che la salsiccia arrosta sono presenti, oltre a tutto ciò che ci si può aspettare da un’osmiza dell’area di Sgonico (a volte anche il formaggio, ma non sempre).
P1000296
In bottiglia trovate Terrano e Vitovska. Le vivande che abbiamo assaggiato sono risultate di qualità più che buona: ombolo con rucola, pomodori, prosciutto e pancetta arrosta non fanno rimpiangere la scelta; valido anche il pane. Unici nei, la pancetta, peraltro buona, ma servita in un caso quasi gelata, e delle olive sicuramente non locali, e in ogni caso un po’ troppo decise. Abbiamo assaggiato la Vitovska imbottigliata, sopra la media delle osmize.
Il servizio può risultare impreciso, ma è rapido e le vivande si presentano bene. I prezzi sono nella media, forse anche leggermente sotto, per la maggior parte degli affettati e un po’ sopra la media per il vino. Nel complesso direi che ne usciamo felici e contenti, e fieri di aver completato la cernita delle osmize di Samatorza, che sta consolidando il suo ruolo di capitale delle osmize del Carso, se non altro come quantità – ma anche la qualità è in generale più che buona. Avanti così, e speriamo che qualche compaesano ci sorprenda con una nuova apertura.

Vivande: ****
Vino: ****
Ambiente: ****
Servizio: ***

Published in: on febbraio 19, 2014 at 6:46 pm  Comments (2)  

Vecchie foto – Privata sconosciuta

Vecchie foto - Privata sconosciuta

Cortile di una privata, ignoto l’anno e il posto (secondo qualcuno dal Negus, per altri a Ronchi)

Published in: on febbraio 8, 2014 at 1:16 pm  Comments (1)